FUSILLO AVELLINESE con julienne di seppie, gamberi, favette fresche ed emulsione di ricci di mare

  • Difficoltà
    Facile Medio Difficile Per professionisti
  • Tempo di preparazione
    20 MIN
  • Tempo di cottura
    0 MIN
  • Primi Piatti
  • Consigliato per la primavera

Ingredienti per 4 persone

  • 280 g di Fusilli Avellinesi Granoro
  • 150 g di seppie dello Jonio o del Mediterraneo pulite e tagliate a listarelle
  • 150 g di gamberi di Gallipoli sgusciati e puliti
  • polpa di ricci freschi (servono circa 4 ricci per ogni persona)
  • fumetto di pesce fresco
  • 100 g di favette fresche sgusciate
  • 5 g di aglio pugliese o italiano tritato
  • 6 pomodorini pugliesi invernali a filo
  • olio extra vergine d’oliva Granoro
  • sale rosa dell’Himalaya
  • pepe
  • un ciuffo di menta piperita

La pasta che non ti aspetti

Preparazione

  • 1


    Sbollentare le favette, passarle in acqua e ghiaccio, privarle della buccia e tenere da parte.

  • 2

    In una padella capiente scaldare l’olio extra vergine di oliva Granoro con l’aglio, unire le seppie e cuocere per 5 minuti, unendo di tanto in tanto un mestolino di fumetto bollente, aggiungere i pomodorini tagliati a spicchi.
     

  • 3

    Con una frustina emulsionare la polpa di ricci con un filo d’olio e tenere in frigo.

  • 4

    Lessare i Fusilli Avellinesi Granoro al dente, unirli alle seppie e 2 minuti prima di completare la cottura aggiungere i gamberi sgusciati, le favette e il profumo della menta.
     

  • 5


    Assaggiare e regolare il sale e pepe. Servire ben caldo con l’emulsione fredda di ricci sulla superficie.
     

  • 6

    Trucchi da chef
    : per arricchire il sapore, all’insegna della semplicità, utilizzate sempre il brodo di fumetto fresco.
    Noi lo faccio così: bollendo le lische e le teste di pesce arricchite dalla fresca dolcezza delle teste e code di gamberi insieme a 1 carota, 1 cipolla bianca, 1 costina di sedano, 1 ciuffetto di prezzemolo. Dopo la bollitura di 20-30 minuti, si passa tutto nel colino e si pestano al suo interno le secche: il fumetto è pronto! Perché il Fusillo Avellinese Granoro? Per ottenere l’effetto desiderato che è della julienne di seppie che quasi si abbraccino coi fusilli fino a formare un turbante nel piatto