Press

News ed Eventi

Cerca Notizie

Granoro, per il secondo anno consecutivo, vicina alla salute dei giovani delle Scuole Medie di Corato. Proseguono gli incontri del percorso, grazie all’aiuto dei dirigenti, dei medici e degli infermieri dell’Ospedale di Corato.

04 marzo 2013

PROGETTO MEDIA, GRANORO RINNOVA IL PERCORSO DELLA PREVENZIONE E DELLA SALUTE

Per il secondo anno consecutivo l'azienda sarà vicina agli studenti della Città di Corato promuovendo la prevenzione attaverso l'informazione.

image

E’ ormai entrata nel vivo la seconda edizione del “Progetto Media”, un percorso formativo e informativo rivolto alla sensibilizzazione della Salute proprio ai giovani di Corato: le  scuole medie, così come nella passata edizione, sono nuovamente le protagoniste di una serie di iniziative (articolate in quattro fasi) dedicate alla conoscenza e alla prevenzione di quelli che sono i pericoli a cui gli adolescenti sono sottoposti, come l’obesità in primo luogo e poi il fumo, il consumo di droghe, l’abuso di alcool e il mito del rischio estremo alla guida.

Tutto ciò che può causare l’uso di queste sostanze e una vita sregolata, è possibile prevenirlo: con uno stile di vita corretto e con una dieta equilibrata, elementi che contribuiscono fattivamente ad aumentare la qualità della vita di ciascun giovane.

Il progetto, ideato dall’Associazione onlus “Salute e Sicurezza” , dal Rotary Club di Corato, con il patrocinio del Comune di Corato, e con il fattivo appoggio del Pastificio Granoro, una delle realtà industriali più attente alla propaganda della salute, diretta dalla famiglia Mastromauro, da sempre sensibile a queste tematiche, ha già quasi ultimato la prima fase conoscitiva, grazie agli incontri organizzati nelle scuole medie di Corato: dopo la De Gasperi e a Giovanni XIII è stato il turno dell’Istituto Santarella, in cui è stato presentato il progetto a  studenti e genitori, con l’obiettivo di favorire l’apertura alla conoscenza e l’abitudine alla prevenzione.

Un percorso importante, e utile alle famiglie e ai ragazzi: nell’edizione 2011/12 del "Progetto Media" è stato possibile salvare la vita di un bambino cui è stato diagnosticato una importante malformazione cardiaca che ha determinato l’intervento chirurgico a cuore aperto per la necessaria correzione.

Il progetto si sta avvalendo della collaborazione gratuita, così come nella scorsa edizione, dei dirigenti medici e degli infermieri del reparto di cardiologia, guidati dal Dr. Claudio Paolillo, ed i medici del reparto di pediatria dell'ospedale di Corato, coordinati dal dr. Vincenzo Tota.